Read More

"/> Al Referendum Costituzionale voteremo Sì (intervista) - Andrea De Maria

Al Referendum Costituzionale voteremo Sì (intervista)

Ecco la mia intervista che è apparsa su il Corriere della Sera (ed. Bologna) di domenica 23 Maggio, in merito al Referendum Costituzionale.

 

Chi si batterà per il Sì è il deputato Andrea De Maria, membro della segreteria nazionale del PD, che ieri con Alessandro Alberani della CISL ha lanciato un primo comitato per il Sì a Bologna. “Questa riforma permetterà il superamento del bicameralismo perfetto, rafforzerà la democrazia e riequilibrerà  i rapporti tra Stato e Regioni”

Bersani ha detto che se vincerà il No Renzi non dovrà dimettersi. È d’accordo?

“Noi chiederemo un voto per sostenete questa riforma Quello che dice Renzi è naturale, si sta giocando la sua partita, è diventato Presidente del Cosniglio per fare le riforme. La Campagna deve però restare sui contenuti. Non apriamo una discussione su Renzi, impegniamoci solo a far vincere il Sì”

Il comitato per il NO dice che questo è un attacco alla Costituzione. Giuristi, intellettuali, sindacalisti e partigiani, molti un tempo vicini al Pd.

“La presidente bolognese dell’ampi Anna Cocchi ha spiegato le sue ragioni con argomenti seri, che io non condiviso, ma il piano del dibattito deve essere questo: un confronto di merito. Io voglio dialogare con l’Anpi, li considero degli interlocutori”

Tra gli iscritti dell’Anpi il dibattito è rovente: un appello, firmato da alcuni tesserati del Pd, chiede che si possa fare campagna per il Sì senza subire provvedimenti disciplinari.

“Sono iscritto all’Anpi da più di vent’anni, quando Williamo Michelini aprì il tesseramento agli antifascisti che si riconoscevano nella Resistenza. Spero che l’ampi, che si è sempre battuta per la democrazia, consenta di far conoscere le opinioni, anche se si è espressa per il No. E auspico che non ci siano provvedimenti disciplinari, sarebbe un errore. L’ampi deve unire, non dividere.

La base dem a Bologna è a maggioranza cuperliano. Come voterà?

“Penso che voterà per il Sì. Alcuni che conosco sono orientati per il No, cercherò di convincerli. Ma credo che un’ampia maggioranza tra chi ha sostenuto Cuperlo voterà Sì”

Da il Corriere della Sera (ed. Bologna) di domenica 22 Maggio 2016

 

Condivi la pagina su: