Ritirata l’onorificenza assegnata ad un ex SS

Apprendiamo che è stata ritirata l’onorificenza assegnata dal suo comune di residenza a Kusterer, uno degli ex ss condannato per l’eccidio di Marzabotto. Un risultato della mobilitazione di tanti a sostegno dei familiari delle vittime dell’ eccidio e della nostra iniziativa parlamentare. Un segno di sensibilità delle istituzioni della Germania importante e significativo. Non abbasseremo

114 deputati hanno sottoscritto l’interrogazione a prima firma mia

114 deputati, appartenenti a diversi gruppi parlamentari, hanno sottoscritto l’interrogazione al Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale presentata lunedì 7 marzo 2016 a prima firma mia, oltre a quella di Benamati, Fabbri, Fiano, Nardi e Zampa per chiedere la revoca della medaglia d’onore concessa dal comune tedesco di Engelsbrand assegnata ad un ex

Interrogazione Parlamentare: chiediamo la revoca dell’assurda onorificenza al boia

Lunedì prossimo, 7 marzo, provvederemo a depositare il testo della interrogazione che segue presso la Commissione Esteri della Camera dei Deputati affinché ogni passo sia compiuto a ogni livello istituzionale per revocare la medaglia d’onore all’ex boia di Marzabotto, Wilhelm Kusterer e cancellare così un atto incomprensibile che offende non solo le vittime di quella

Tutto il Paese sostenga i familiari dei caduti di Marzabotto

La denuncia del Presidente del Comitato Onoranze ai Caduti di Marzabotto Walter Cardi, che ha appreso dalle pagine del Pforzheimer Zeitung della medaglia assegnata a Wilhelm Kusterer, uno dei boia di Marzabotto, dal comune tedesco di Engelsbrand, merita grandissima attenzione. Credo che tutto il Paese, le sue istituzioni, i partiti politici debbano sostenere la richiesta

ECCIDIO MARZABOTTO. De Maria (Pd), a SINDACO AFFILE, “non confondere vittime e carnefici”

“La memoria condivisa non si può basare sulla confusione tra vittime e carnefici. Chi ha sacrificato la propria vita per la Resistenza e per la conquista della democrazia, anche a vantaggio di chi combatteva dall’altra parte, merita il nostro tributo. Rendere omaggio a personaggi come Rodolfo Graziani, invece, è un modo di insultare la memoria

aaaaaaaaaaaaa