Insoddisfacente la risposta del Governo alla mia interrogazione sul Teatro Comunale di Bologna

Oggi il Governo ha risposto in Commissione Cultura della Camera alla mia interrogazione che chiedeva maggiori finanziamenti per il Treatro Comunale di Bologna. L’ interrogazione nasce anche dalla preocupazioni per ulteriori tagli. Il Governo ha confermato un ulteriore decremento per il 2018 di circa 1mln€, nonostante tutti i successivi aggiustamenti allo stanziamento annuale del fus.
La mia valutazione sulla risposta del Ministero è molto negativa. Nulla di nuovo aggiunge infatti rispetto a quanto ho denunciato nella mia Interrogazione, cioè il fatto che la Fondazione Teatro Comunale è ad oggi la fondazione che ha subito le decurtazioni maggiori sul Fus nonostante il carattere virtuoso delle operazioni messe in campo dal teatro in questi anni. Nonostante la piena attuazione del piano di risanamento previsto dalla legge 112, con la significativa diminuzione del costo del personale, il pareggio di Bilancio, e l’incremento di produzione previsto sualla stagione 2018 e 2019.
Ribadisco la necessità di fare chiarezza sui criteri di valutazione riguardanti l’assegnazione del fus, che sotto la voce qualità offre poteri discrezionali che vedono sempre più spesso penalizzate alcune fondazioni a discapito di altre. Sottolineo nuovamente l’assoluta nececessità di poter contare su una certezza del contributo su base triennale, che possa dare garanzie al teatro e ai suoi lavoratori.
Continuerò la mia iniziativa parlamentare a difesa di un grande patrimonio di Bologna e del Paese.

Condivi la pagina su:

aaaaaaaaaaaaa