Ieri la giornata dell’unità. Non fermiamoci.

Ieri è stata una giornata bella e importante. Per l’Italia. A Roma 70.000 in Piazza del Popolo, uniti e determinati con il Partito Democratico. A Milano 25.000 con Anpi e Aned. A Marzabotto la presenza così significativa del Ministro degli Esteri tedesco.
Valori comuni uniscono quelle manifestazioni, pur nelle loro diverse caratteristiche. La difesa dei valori costituzionali e la scelta di battersi per una Europa che sappia unirsi intorno a grandi obiettivi comuni di pace, libertà, democrazia, antifascismo.
È il momento di unire chi in Italia non vuole cedere alla paura ed alla propaganda ma lottare per i valori che hanno fatto grande la nostra Democrazia. Uniti nel PD, tutti in campo insieme, superando liti e divisioni a tutti i livelli. Uniti dal basso nella sinistra politica ma soprattutto sociale, a partire dalle due piazze di ieri di Roma e di Milano, che la prossima volta dovranno ritrovarsi insieme. Si è vista ieri un’altra Italia, solidale e democratica, una speranza per il Paese che dobbiamo coltivare e fare vivere nelle sfide che ci aspettano.

Condivi la pagina su:

aaaaaaaaaaaaa