Grande preoccupazione per l’attentato a Bologna

L’attentato di questa notte ad una caserma dei Carabinieri a Bologna desta grande allarme e preoccupazione. All’Arma dei Carabinieri tutta la mia solidarietà. Davvero episodi come questi non possono essere sottovalutati e tutte le forze politiche e sociali sono chiamate a isolare qualunque forma di eversione ed intolleranza. Sono certo che Magistratura e Forze dell’

Inaccettabile che all’università di Bologna sia stata impedita una iniziativa a favore del Sì

È grave ed inaccettabile che all’università di Bologna sia stato impedito fisicamente lo svolgimento di una iniziativa a favore del Sì al referendum. L’ ho detto nei giorni scorsi e lo ribadisco oggi a maggior ragione. Tutte le forze politiche e sociali, qualunque posizione sostengano al referendum, condannino qualsiasi forma di violenza ed intolleranza. E

Intimidazioni in Piazza Verdi. Un fatto grave da non sottovalutare.

Apprendo da un comunicato pubblicato su facebook dal comitato degli studenti universitari bolognesi per il sì al referendum (Stavolta sì- studenti unibo) di un atto di intimidazione nei loro confronti avvenuto questa mattina. A loro va tutta la mia solidarietà. Fatti come questo non vanno sottovalutati. Alle autorità competententi ed anche a tutti coloro che

Interrogazione al Ministero dello Sviluppo Economico sulla Selcom

Ecco il testo dell’interpellanza parlamentare che ho presentato al Ministero dello Sviluppo Economico assieme a Gianluca Benamati  sulla situazione della Selcom. Premesso che: in questi giorni la stampa e le organizzazioni sindacali indicano e confermano notizie sulla crisi del gruppo Selcom, a rischio di fallimento per ragioni economiche, che impiega quasi 770 lavoratori, di cui

Caro Direttore

Caro Direttore, ho letto con attenzione il suo editoriale e credo giusto chiarire come stanno le cose, per quanto riguarda il mio ruolo. Non ho mai chiesto a Merola di nominare Irene Priolo assessore al Comune di Bologna. La proposta l’ha fatta Merola a Priolo e l’ho saputa a cose fatte. La giunta è competenza

Bignami si scusi

Bignami dovrebbe chiedere scusa al Comitato Onoranze ai Caduti di Marzabotto invece delle dimissioni del suo presidente Cardi. Tenere una manifestazione, senza averne fatto in alcun modo richiesta al Comune, di fronte al sacrario di Marzabotto è stata una mancanza di rispetto, spero almeno involontaria, che Cardi ha fatto benissimo a stigmatizzare. A Cardi ed ai familiari dei caduti di Marzabotto tutto il

Incontro con il Prefetto per Marzabotto

Assieme ai deputati Fabbri e Benamati, oggi ho incontrato il Prefetto di Bologna per richiedere particolare attenzione, dopo alcuni episodi che hanno interessato il Comune di Marzabotto. Dell’ incontro avevamo preventivamente informato il Sindaco ed il Presidente del Comitato Onoranze ai Caduti di Marzabotto. In primo luogo abbiamo ricordato l’annunciata manifestazione a Lama di Reno a cui

aaaaaaaaaaaaa