Oggi riunione dei parlamentari a Bologna. Attenzione specifica per turismo, commercio e ristorazione.

Ho partecipato, questa mattina, all’ incontro con i parlamentari bolognesi promosso dal Sindaco Metropolitano Merola. Un momento importante. Prima di tutto per affrontare con le organizzazioni di categoria del turismo, della ristorazione e del commercio le criticità di un settore drammaticamente colpito dalle conseguenze della pandemia. Ribadisco quanto detto nei giorni scorsi: serve per quelle

Servono nuove misure per commercio, ristorazione e turismo

Il mondo del commercio, in particolare il piccolo commercio, quello della ristorazione e del turismo vivono una condizione di particolare criticità, di fronte alle conseguenze della emergenza sanitaria in atto. Lunedì mattina parteciperemo nella nostra Città Metropolitana, Bologna, ad un incontro opportunamente promosso dal Sindaco Merola su questa situazione davvero drammatica, che riguarda la nostra

Un milione di posti di lavoro in meno

Un milione di posti di lavoro in meno. È una notizia allarmante a cui va dato subito un segnale di risposta. Purtroppo la pandemia ha colpito il lavoro in modo feroce. Bisogna mettere in campo tutti gli strumenti necessari per far ripartire il paese. In sicurezza, ovviamente e proteggendo chi oggi è ancora a rischio.

Tutta la mia solidarietà a Bonaccini

Tutta la mia solidarietà a Stefano Bonaccini per l’atto intimidatorio di oggi. Un fatto grave che non deve essere sottovalutato. So che Stefano non si farà intimidire e proseguirà il suo impegno, rigoroso ed appassionato, per i cittadini dell’Emilia-Romagna e per le istituzioni

Bologna. È il momento dell’unità. Teniamo le logiche di corrente del PD fuori dal dibattito su Bologna

Le tensioni che ci sono nel PD di Bologna, che è giusto non sottovalutare pur essendo in parte fisiologiche di fronte a scelte importanti, dimostrano soprattutto, dal mio punto di vista, quando fosse fondato un appello all’unità che, per quanto mi riguarda, faccio fin dall’ inizio della discussione in atto. Come è noto ho sempre

Ricordiamo Marco Biagi con dolore e riconoscenza

Il 19 marzo 2002 un terrorismo vigliacco e accecato dall’ideologia e dall’ odio colpiva Marco Biagi. Un riformista, impegnato a far vivere nell’attualità i diritti del lavoro. Lo ricordiamo con dolore e riconoscenza. Lo ricordiamo con l’ amarezza di una memoria che non può dimenticare che se avesse avuto una scorta i terroristi non avrebbero

aaaaaaaaaaaaa